Cosenza, tentata rapina nel centro cittadino, arrestato

Continuano incessanti i controlli del territorio svolti dalla Polizia di Stato nel centro cittadino, predisposti dal Questore di Cosenza dr. Giuseppe Cannizzaro, per la prevenzione e repressione dei reati in genere.

Nella mattinata odierna, personale della Squadra Volante interveniva in una nota piazza di questo centro,  a seguito di una tentata rapina perpetrata ai danni di un cittadino ad opera di un soggetto armato di coltello.

La vittima riferiva che mentre si accingeva ad aprire il portone d’ingresso dello stabile, veniva avvicinato dal malfattore che, sotto la minaccia di un coltello, gli intimava di consegnarli il denaro in suo possesso. Nell’immediatezza, la vittima fuggiva su per le scale per raggiungere la propria abitazione fino a far desistere il reo che si allontanava dal luogo.

Dai repentini controlli effettuati nell’area circostante, gli operatori, dalle descrizioni ricevute dalla vittima,  riuscivano ad individuare e bloccare l’autore che, da accertamenti risultava essere sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

I poliziotti procedevano ad effettuare una perquisizione personale che dava esito positivo, atteso il rinvenimento di un grosso coltello a punta.

La persona veniva tratta in arresto per i reati di tentata rapina aggravata ed evasione e, su richiesta della locale Procura coordinata dal Procuratore della Repubblica dr. Mario Spagnuolo, in sede di convalida veniva notificata l’Ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Il tutto si comunica nel rispetto dei diritti dell’indagato (da ritenersi presunto innocente in considerazione dell’attuale fase del procedimento fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile) al fine di garantire il diritto di cronaca.

leggi anche..

“Non dire niente, che m’attaccanu”, sospeso collaboratore scolastico di Taurianova, indagato per violenza sessuale nei confronti di studentessa tredicenne

I Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria, coordinati dal Procuratore Emanuele Crescenti e dal …