Rende, ragazzo serbo non vedente diventa cittadino italiano. Manna: “Accoglienza senza confini”

Grande emozione stamane in municipio per Branko, ragazzo non vedente di origine serba, ormai da tempo trapiantato a Rende.

Il sindaco Marcello Manna, accompagnato dagli assessori Domenico Ziccarelli e Lisa Sorrentino è da Giovanni Bilotti, membro della consulta alla accessibilità, ha accompagnato il ragazzo nel giorno più importante della sua vita: all’ufficio anagrafe è stata infatti conferita a Branko la cittadinanza italiana.
“Un traguardo importante che, auspichiamo, si possa ottenere in maniera più accessibile. Rende è da sempre città votata alla accoglienza e siamo lieti oggi di poter avere un nuovo cittadino a far parte della nostra comunità”, ha sottolineato il sindaco Manna.

leggi anche..

I digital creators calabresi di Igers protagonisti alla Fiera internazionale ed al FestivaI sull’innovazione a Bologna

IgersItalia è partner della prima edizione bolognese di WMF – We Make Future. E la …