Dal 30 aprile al 7 maggio in Calabria le Convittiadi nazionali 2023, la prima volta una sede al Sud Italia

Convocato dal Prefetto Enrico Ricci, su richiesta del Vicepresidente della Regione Giusi Princi, si è tenuto stamani presso il Palazzo territoriale del Governo di Catanzaro il tavolo di coordinamento interistituzionale per definire le modalità organizzative legate alla sicurezza dell’evento nazionale “CONVITTIADI 2023”, che si svolgerà in Calabria nella settimana dal 30 aprile al 7 maggio.

Oltre al Prefetto ed al Vicepresidente, all’incontro in Prefettura hanno preso parte anche: il Presidente del Consiglio Regionale della Calabria, Filippo Mancuso, l’Assessore alla Sicurezza Urbana ed alla Polizia Municipale del Comune di Catanzaro, Marinella Giordano; il Questore di Catanzaro, Maurizio Agricola, il Comandante provinciale dei Carabinieri, Giuseppe Mazzullo, il Comandante del Nucleo economico della Guardia di Finanza, Daniele Tino, il Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, Giuseppe Bennardo, il Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale della Calabria, Antonella Iunti, il Direttore generale del Dipartimento Istruzione e Cultura, Maria Francesca Gatto, il Dirigente di settore, Anna Perani, il Dirigente Scolastico Stefania Cinzia Scozzafava dell’Istituto individuato come capofila, il Convitto “P. Galluppi” di Catanzaro.

“Si tratta di un evento dalla portata storica non solo per la Città di Catanzaro ma per tutta la Calabria – spiega Giusi Princi – perché è la prima volta che le Convittiadi si svolgono al Sud, dopo ben 14 edizioni.”

Finanziata dalla Regione Calabria – Settore Istruzione, con un importo di 150.000 €, fortemente sostenuta dal Consiglio regionale nelle persone del Presidente Filippo Mancuso e del Consigliere Antonio Montuoro, la XV edizione coinvolgerà tutti i Convitti d’Italia, facendo registrare in Calabria la presenza di più di 1800 studenti, impegnati in varie competizioni sportive.

“Non c’è regione d’Italia che non sarà presente con la sua delegazione qui in Calabria – afferma il Vicepresidente con delega all’Istruzione – ecco perché le Convittiadi rappresentano anche una straordinaria occasione di marketing territoriale: avremo la possibilità di offrire ai partecipanti l’immagine migliore della nostra Terra, consentendo loro di conoscere meglio le bellezze artistiche e paesaggistiche che custodiamo. A tal proposito – prosegue Giusi Princi – insieme all’USR ed al Consiglio regionale, con il Dipartimento Istruzione supporteremo nell’organizzazione il Convitto capofila, curando dettagliatamente tutti gli aspetti logistici, affinché i tanti studenti provenienti da tutta Italia vengano accolti al meglio e abbiano la possibilità di apprezzare tutte le realtà calabresi. Reggio sarà una delle tappe principali, in quanto emblema ideale delle Convittiadi saranno proprio i Bronzi di Riace: i due guerrieri, conosciuti universalmente per la loro possanza, si sposano perfettamente con l’idea del sacrificio, dell’impegno e della costanza che richiede l’attività sportiva.”

L’evento inaugurale, che vedrà sfilare lungo Corso Mazzini tutti i 1800 studenti coinvolti, si terrà lunedì 1 maggio alle ore 16:30, con partenza da Piazza Matteotti e arrivo presso Piazza della Prefettura di Catanzaro. L’incontro odierno, coinvolgendo tutte le parti, è stato finalizzato proprio a definire al meglio i presupposti logistico-organizzativi della giornata.

leggi anche..

Un calabrese ai vertici dell’ANAT

C’è anche un calabrese ai vertici dell’ANAT (Associazione nazionale agenti teatrali & spettacolo): si tratta …