Ame Aura Mediterranea, al via i percorsi di estetica oncologica presso l’Ospedale civile di Cosenza

Come preannunciato in occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna e della contemporanea inaugurazione della Breast Unit dell’Ospedale di Cosenza, Ame Aura Mediterranea è pronta a riprendere i percorsi di estetica oncologica già presentati negli anni scorsi.

Ame Aura Mediterranea ed il nosocomio bruzio, con tale collaborazione, intendono estendere l’importanza del valore della bellezza anche in situazioni oggettivamente non certo semplici. L’estetica oncologica, infatti, nasce dall’esigenza di sostenere e aiutare le donne affette da tumore a prendersi cura della propria immagine, nonostante la malattia. Una visione che si inserisce perfettamente negli itinerari formativi che Ame Academy applica costantemente nei confronti dei propri studenti e che basano la propria efficacia su un approccio multidisciplinare ed esperienziale.

Non bisogna dimenticare che il rapporto tra la cura della persona e la qualità della vita è strettamente interrelato. Nelle donne malate di cancro il ricorso a trattamenti estetici adeguati permette di dimezzare lo stress emotivo. Sulla base di tali presuppostil’estetica oncologica è la disciplina che declina i trattamenti estetici riservati a chi affronta queste particolari cure ed allo stesso tempo si propone di informare e assistere le donne a prendersi cura del proprio corpo. L’obiettivo è migliorare sia il benessere fisico per lenire gli effetti collaterali causati dalle terapie, sia il benessere psichico aiutando a rilassare la mente e il corpo.

Il percorso formativo e assistenziale proposto da Ame Academy, realizzato grazie alla disponibilità di docenti ed ex studenti, oggi affermati professionisti, che si propongono su base volontaria ed alla disponibilità del direttore facente funzioni di Oncologia dott. Serafino Conforti, si svolgerà a partire da lunedì 17 aprile con cadenza settimanale presso la Sala Mito dell’Ospedale di Cosenza. L’obiettivo del progetto, oltre che offrire supporto alle pazienti, consiste nel trasmettere competenze elevate, disponibilità, spirito di servizio e doti umane.

leggi anche..

Un calabrese ai vertici dell’ANAT

C’è anche un calabrese ai vertici dell’ANAT (Associazione nazionale agenti teatrali & spettacolo): si tratta …