Il Ministero degli Interni finanzia il progetto di videosorveglianza del Comune di Cosenza per circa 224 mila euro

“Il MAB soprattutto, ma anche altre zone del territorio cittadino, tra cui Piazza Scura ed il Parco delle Radio Libere, saranno finalmente efficacemente videosorvegliate grazie al finanziamento di 224.175,44 euro che abbiamo ottenuto dal  Ministero degli Interni”. Lo annuncia il sindaco Franz Caruso, esprimendo soddisfazione per l’importante lavoro portato avanti nella progettazione dell’intervento ritenuto ammissibile di finanziamento.
“La notizia arriva all’indomani dell’ennesimo atto di vandalismo perpetrato contro una delle opere del MAB, “Il Dormiente” – prosegue il sindaco Franz Caruso – che abbiamo provveduto immediatamente a far ripulire, assicurando per questa mattina l’intervento del restauratore che l’ha riportata alla bellezza originaria. Non v’è dubbio, però, che il Mab deve essere adeguatamente tutelato e salvaguardato. Per questo motivo abbiamo subito colto la possibilità offertaci dal Ministero degli Interni a progettare una sorveglianza tecnologica adeguata a prevenire qualsiasi atto di inciviltà e barbarie che, però, necessariamente dovrà essere sostenuta anche da una capillare campagna di sensibilizzazione per arginare atteggiamenti di vandalismo che non possono può essere sopportati e tollerati da una comunità complessivamente civile qual è quella cosentina”.
“Dopo l’approvazione da parte del Consiglio Comunale nella seduta del 31 marzo scorso del regolamento sulla videosorveglianza aggiornato alla normativa vigente– conclude il sindaco Franz Caruso – e grazie al finanziamento ministeriale ottenuto, intensificheremo il controllo del territorio, proteggendo contemporaneamente il nostro meraviglioso patrimonio artistico/culturale.  A tal fine sono state anche reperite ulteriori risorse a valere sulle casse comunali per la videosorveglianza relativa al decoro urbano per il quale si è dovuta ricostruire la situazione di un sistema apparso sin dal nostro insediamento in condizioni di criticità. Aggiungo, infine, che siamo in attesa di conoscere l’esito di un secondo bando a cui abbiamo partecipato per un finanziamento pari a 350 mila euro, di cui 100mila euro saranno a carico dell’Ente comunale, il cui progetto prevede la videosorveglianza lungo tutto il Parco del Benessere, che ha già ottenuto il parere favorevole dalla Prefettura di Cosenza”.

leggi anche..

Un calabrese ai vertici dell’ANAT

C’è anche un calabrese ai vertici dell’ANAT (Associazione nazionale agenti teatrali & spettacolo): si tratta …