San Giovanni in Fiore, al via la terza edizione dei centri estivi comunali

«Oggi è grande festa per i nostri bambini e per tutta la città. I centri estivi del Comune di San Giovanni in Fiore sono infatti giunti alla terza edizione e con un consistente aumento degli iscritti, a conferma che i bimbi e gli adolescenti sono la nostra priorità per il presente e in primo luogo per il futuro collettivo».

Lo afferma, in una nota, la sindaca di San Giovanni in Fiore, che nell’area pedonale di via Roma ha partecipato all’inaugurazione dei centri estivi comunali, «dedicati – precisa la stessa prima cittadina – ai minori dai 4 ai 17 anni, con gruppi e attività organizzati per fasce di età e con la partecipazione e l’inclusione di portatori di disabilità». Il Comune di San Giovanni in Fiore si sta distinguendo in Italia per il proprio modello di Welfare a 360 gradi e con i propri centri estivi richiama anche bambini e famiglie dal circondario. «Rispetto alle esperienze precedenti, quest’anno – sottolinea la sindaca Succurro – puntiamo ancora di più, grazie alla presenza di navigati professionisti dell’educazione, sui temi primari della tutela ambientale, dell’integrazione delle diversità, della pratica sportiva per l’equilibrio psico-fisico, della salvaguardia della bellezza e della valorizzazione della storia e dell’identità territoriale. Ad eccezione del sabato e dei festivi, gli iscritti seguiranno i programmi educativi e formativi ogni giorno, fino all’inizio delle scuole». «Per i bambini, i centri estivi comunali costituiranno un’altra occasione importante di socialità e confronto. Per le famiglie, gli stessi centri estivi rappresenteranno – conclude la sindaca Succurro – un sostegno notevole in questo particolare periodo dell’anno».

leggi anche..

I digital creators calabresi di Igers protagonisti alla Fiera internazionale ed al FestivaI sull’innovazione a Bologna

IgersItalia è partner della prima edizione bolognese di WMF – We Make Future. E la …