Cosenza, approvato in Consiglio Provinciale il Piano di Dimensionamento Scolastico, Succurro esprime la propria soddisfazione

È stato approvato questa mattina – con 9 voti favorevoli e soli due astenuti – il Piano di Dimensionamento della rete scolastica e per la programmazione dell’offerta formativa, triennio 2024/2027, della Provincia di Cosenza.

Visibilmente soddisfatta il Presidente Rosaria Succurro, per la quale «il piano è frutto di un intenso lavoro  di studio e di approfondimento degli Uffici e del Dirigente Giovanni De Rose che ho voluto seguire passo passo. A tutti loro il mio ringraziamento per il raggiungimento di un traguardo importante alla cui elaborazione è seguita una lunga e delicata fase di concertazione, da me seguita personalmente, fatta di incontri con le municipalità e i dirigenti scolastici al fine di recepire tutte le esigenze possibili e contenere l’impatto dei tagli sul territorio».

Un “tour de force” imposto dalla necessità del rispetto dei tempi, «le cui interlocuzioni sono andate avanti fino a questa mattina per smussare gli ultimi angoli – ha aggiunto il Presidente – producendo un grande risultato in termini di condivisione delle difficoltà e dell’impegno, testimoniato dai due soli voti di astensione in aula.

A seguito dell’adozione del Piano, che sarà inviato immediatamente alla Regione Calabria, nel territorio cosentino saranno presenti complessivamente 70 I.C. (Istituti Comprensivi) e 36 I.I.S. (Istituti di Istruzione Superiore). Inoltre, anche il Convitto Nazionale resterà autonomo.

Il Presidente Succurro ha altresì sottolineato che il Decreto sul Dimensionamento è stato approvato e voluto dal Governo Draghi, ratificato successivamente dalla Regione Calabria e quindi inviato alle Province per l’attuazione: «in questo contesto, al cui interno alla Provincia di Cosenza è stato chiesto il taglio di ben 29 autonomie, il nostro sforzo è stato quello della salvaguardia dei piccoli centri – la maggior parte dei Comuni del cosentino – in cui i tagli delle autonomie scolastiche avrebbero amplificato le situazioni di isolamento, spopolamento e dispersione scolastica», la chiosa.

Nel corso dei lavori il Consiglio Provinciale ha definitivamente approvato il DUP (Documento Unico di Programmazione) e il Bilancio di Previsione 2023/25, ultimo passaggio ai sensi della Legge Delrio dopo il parere favorevole espresso dall’Assemblea dei Sindaci nella seduta del 14 ottobre scorso.

Eletto all’unanimità dei presenti il Garante Provinciale dei diritti delle persone private della libertà personale, nella persona del Sig. Cosentini Francesco di Castrolibero (CS).

leggi anche..

Mese del benessere: il 13 maggio terzo appuntamento a Cosenza

Al suo terzo appuntamento, il Mese del Benessere, il ciclo di incontri sulla prevenzione promosso …