“Tra vino e moda”, a Cosenza esperienza che celebra gusto, passione e creatività

Una bellissima bottiglia di vino calabrese può interessare la moda d’eccellenza? Due mondi diversi possono rivelarsi affini? La risposta è sì, senza alcun dubbio. Vino e moda abbracciati l’uno all’altro, a Cosenza.

Merito dell’idea dei giovani fratelli Filice, titolari della piccola azienda Cerzaserra, che ha guadagnato una medaglia d’argento al Concorso de Bruxelles per i vini, e di Luigia Granata designer identitaria che ormai non ha bisogno di presentazioni.
Una bottiglia di ottimo vino, dunque, avvolta letteralmente da un foulard di alta moda. “Il mio progetto di “abiti culturali”, che parlano di storie e luoghi, ben si sposa con l’attenzione e la cura per i vigneti e la ricerca di qualità dell’azienda Cerzaserra”, racconta Luigia Granata, entusiasta della collaborazione. Tutto nasce da un’idea di un’amica comune che ama i nostri prodotti e voleva vederci assieme in una collaborazione commerciale. È giusto che due eccellenze del territorio si uniscano per portare avanti lo stesso obiettivo” afferma la Granata. “Possiamo dimostrare che in Calabria si può fare bene e si può fare assieme. Passione per il lavoro e grande impegno e amore per la propria Terra: sono questi gli elementi chiave del progetto, che rimarca quelle che sono le peculiarità di una regione in evoluzione, ma che conserva fortemente le tradizioni legate anche ai dominatori che si sono succeduti nei secoli e che hanno reso questa una terra misteriosa e ricca di culture e di identità”. L’azienda Cerzaserra “nasce alla fine degli anni 20 quando i nostri bisnonni tornarono dagli Usa acquistando i terreni sui quali furono impiantati dei vigneti e delle piante di Ulivo sulle colline di Donnici a 500 mt slm”, raccontano i due fratelli. La cantina è sorta nel 2017 su di un lembo di terra in dialetto CerzaSerra in quanto un luogo di passaggio con la presenza di una quercia secolare. Ed ora? “Con molti sacrifici e soprattutto con una forte passione e motivazione stiamo cercando di fare un prodotto di qualità con i nostri vitigni autoctoni, in prevalenza il magliocco”.

Quale migliore idea allora se non un regalo di Natale, una dedica speciale, un pensiero particolare con vino e moda, abbracciati ed in amore tra loro?

leggi anche..

I digital creators calabresi di Igers protagonisti alla Fiera internazionale ed al FestivaI sull’innovazione a Bologna

IgersItalia è partner della prima edizione bolognese di WMF – We Make Future. E la …