A Scalea arrestate 5 persone per droga

Continua incessantemente l’attività di controllo del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Scalea su tutto l’alto tirreno cosentino. Predisposte mirate attività anche da parte delle competenti Stazioni Carabinieri finalizzate al contrasto del traffico illecito di sostanze stupefacenti, nell’ambito delle quali sono stati effettuati specifici servizi di polizia giudiziaria nei confronti di diversi soggetti già noti in virtù dei precedenti di polizia, alcuni dei quali inerenti proprio all’illecita detenzione e vendita di droga.

La scorsa settimana sono stati tratti in arresto in flagranza per reati in materia di sostanze stupefacenti ben 5 persone e segnalati alle competenti Prefetture 7 assuntori.

L’11 luglio, a Scalea, i militari della Sezione Radiomobile del N.o.r.m. di Scalea hanno tratto in arresto in flagranza un 19enne del Lazio; quest’ultimo, controllato a bordo della propria autovettura, è stato trovato in possesso di 18 pasticche di MDMA, 3 grammi di hashish e 1 grammo di anfetamina. L’attività di perquisizione è stata estesa anche presso l’abitazione nella quale si trovava in vacanza con alcuni amici e, in varie stanze e ben occultati, sono stati rinvenuti ulteriori 18.5 grammi di anfetamina, 42 grammi di hashish, un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento dei diversi tipi di stupefacente. Per il 19enne è stata anche avviata la procedura per l’irrogazione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio.

Il 14 luglio, a Scalea, la Sezione Operativa del N.o.r.m., con l’ausilio del Nucleo Cinofili dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria, hanno arrestato una coppia scaleota, un uomo 36enne e una donna 23enne, in quanto presso la loro abitazione e un locale a loro riconducibile, erano in possesso di 74 grammi di cocaina, 24.5 grammi di hashish, 21.5 grammi di marijuana, 2 bilancini di precisione, materiale vario per il confezionamento e 730 € in contanti ritenuti provento dell’illecita attività di spaccio. Fondamentale per il rinvenimento della droga è risultato il fiuto delcane antidroga.

In ultimo, a Tortora, la notte del 15 luglio, i militari della Stazione Carabinieri di Praia a Mare hanno tratto in arresto un 57enne e un 28enne del posto. Il primo in quanto è stato sorpreso nel mentre cedeva a un 41enne di Sapri una dose di cocaina dal peso di 0.5 grammi; il secondo poiché, nel corso di una perquisizione eseguita d’iniziativa nella sua abitazione, è stato trovato in possesso di 21.5 grammi di cocaina, 2 bilancini di precisione e di una considerevole somma in denaro contante.

Tutto il materiale scovato è stato sottoposto a sequestro penale e verrà sottoposto ad accertamenti tecnici da parte del Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti dei Carabinieri di Vibo Valentia.

I procedimenti sono tuttora nella fase delle indagini preliminari pertanto gli indagati sono da ritenersi presunti innocenti fino ad un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza di natura irrevocabile.

leggi anche..

“Non dire niente, che m’attaccanu”, sospeso collaboratore scolastico di Taurianova, indagato per violenza sessuale nei confronti di studentessa tredicenne

I Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria, coordinati dal Procuratore Emanuele Crescenti e dal …