Cosenza pallanuoto, partita dell’anno per la femminile in A2 contro il Napoli; in serie C la maschile impegnata sabato in casa con la Sikelia Waterpolo

La partita della partite. Cresce l’attesa per il match più atteso dell’anno in casa Cosenza Pallanuoto. La capolista bruzia, per la seria A2 femminile, sarà impegnata in trasferta, domenica pomeriggio alle ore 14 a Pozzuoli nel Palatrincone contro la squadra del Gls Napoli Lions. Arbitra Matteo Giacchini.

“Napoli Lions- Cosenza Pallanuoto sarà una partita intensa”, anticipa l’atleta cosentina Carola Sesti. “Chi ha seguito la gara d’andata inevitabilmente si aspetta molto da questa partita. Abbiamo di fronte una squadra di esperienza, pronta a metterci in difficoltà con la loro fisicità come nell’andata, ma d’altro canto noi non siamo da meno. Abbiamo costruito il nostro attacco partendo dalla nostra difesa e quindi siamo pronte a qualsiasi corazzata”, aggiunge.  “È uno scontro al vertice che, a due partite dalla fine del campionato, dice molto: inutile aggiungere che la voglia del primo posto è tanta, sia per una soddisfazione per i tanti sacrifici fatti dalla preparazione ad oggi e sia perché abbiamo la grinta giusta e le capacità per farlo. Sarà sicuramente una partita ricca di colpi di scena, in queste settimane di preparazione ci siamo focalizzate e concentrate tutte su di un obiettivo comune: chiudere la regular season in solitaria da imbattute, e conquistare la qualificazione alle finali playoff”, le parole di Carola Sesti che carica maggiormente l’ambiente.

In serie C, per la maschile, appuntamento sabato alle 14 alla piscina comunale di Cosenza per la seconda giornata del girone di ritorno del campionato. Dopo lo stop previsto per il periodo pasquale, i ragazzi di mister Manna affronteranno la neopromossa Sikelia. “Abbiamo già avuto modo di affrontare i ragazzi di Noto” – commenta Gaspare Cerzoso – “e sulla carta siamo i favoriti. Veniamo, però, da prestazioni non alla nostra altezza e sicuramente anche i ragazzi della Sikelia vorranno provare a fare risultato. Proprio per questo è fondamentale approcciare la gara con la massima concentrazione e determinazione; lo stop ci è sicuramente servito a ricaricare le batterie e farci comprendere meglio ciò che non ha funzionato nelle ultime partite. La squadra è pronta”. Arbitra Mauro Cacciola.

leggi anche..

Tocci argento mondiale, esulta la società calabrese Aqa

Che vittoria! Immensi Giovanni Tocci e Lorenzo Marsaglia. Gli Azzurri si prendono l’argento al termine …