Teatro, musica e cinema: l’Unical porta in scena un cartellone dal grande respiro artistico

L’Università della Calabria si prepara ad offrire al pubblico una stagione culturale di assoluto prestigio, con un ricchissimo programma di spettacoli dal grande respiro artistico. È stato presentato oggi (23 febbraio 2024) il cartellone “Meridiano Sud” che andrà in scena al Teatro Auditorium Unical, predisposto del Comitato tecnico scientifico, presieduto da Francesco Raniolo, e del responsabile artistico organizzativo Fabio Vincenzi.

Si tratta di 20 spettacoli che spaziano dalla prosa alla musica classica fino al grande jazz, e di una rassegna cinematografica con omaggi a Fellini, De Filippo, Garrone ma anche con la proiezione di film che hanno preconizzato l’avvenire del cinema, immaginando già quelli che sono gli scenari dell’intelligenza artificiale.

Il rettore Nicola Leone ha sottolineato come la stagione, nata per la comunità accademica, sia stata pensata per offrire spettacoli di pregio a tutto il pubblico del territorio.

«Invitiamo tutti a scoprire o riscoprire i nostri spazi culturali – ha dichiarato Leone – dei quali il bellissimo teatro Tau rappresenta la punta di diamante. Abbiamo deciso di investire molto in questo settore, poiché siamo consapevoli dell’importanza della cultura come strumento di crescita personale e di arricchimento sociale, che è poi lo spirito con cui è nato e continua ad essere animato il nostro Campus. Uno spazio che va oltre la didattica e la ricerca accademica, ma è anche un luogo di incontro, intrattenimento, confronto e scoperta. Ogni spettacolo offrirà uno sguardo privilegiato sui temi del nostro tempo, permettendoci di riflettere ed emozionarci».

L’Unical ospiterà alcune tra le più importanti personalità della scena nazionale e internazionale, tra le quali Eugenio Barba e l’Odin, Alessio Bergamo, Mimmo Borrelli e Roberto Saviano, Elena Bucci e Marco Sgrosso, Ascanio Celestini, Emma Dante, Davide Enia, Lino Musella, Saverio La Ruina, Toni Servillo.

Molti degli artisti che si esibiranno sul palco del Tau, su richiesta dell’ateneo, hanno dato la disponibilità a tenere delle masterclass, aperte agli studenti e agli appassionati, il giorno prima della rappresentazione.

PROSA. Il cartellone si apre il 7 marzo, alle ore 20:30, con lo spettacolo “L’abisso”, tratto dal romanzo “Appunti per un naufragio” di Davide Enia. Lo spettacolo offre una testimonianza toccante delle vicende legate all’immigrazione e al naufragio. Davide Enia, drammaturgo, interprete e regista dello spettacolo, ha costruito un dialogo diretto con i testimoni di questi eventi, offrendo al pubblico uno sguardo privilegiato sulla storia e la speranza che si nascondono negli abissi dell’animo umano.

Il 15 marzo sarà la volta di “Il fuoco sapiente”, uno spettacolo diretto da Giuseppe Montesano con un superbo Toni Servillo che ci rimetterà davanti alla grandezza dei greci, con parole e concetti non banali, intervallato da dolenti e oblique versioni di grandi brani jazz a partire da “Summertime”.

Il 6 aprile Ascanio Celestini salirà sul palco del Tau con lo spettacolo “Rumba. L’asino e il bue del presepe di San Francesco nel parcheggio del supermercato”. Celestini, noto per la sua capacità di narrare storie emozionanti e coinvolgenti, ci condurrà in un viaggio alla scoperta del san Francesco di oggi. Attraverso le sue parole e la sua interpretazione, ci ritroveremo ad esplorare temi attuali come la povertà, la fratellanza e la ricerca di senso nella società contemporanea.

Ancora prosa il 23 maggio con “Via del Popolo”. Saverio La Ruina porta in scena una narrazione toccante che riflette sul cambiamento sociale attraverso il racconto di due uomini che percorrono una strada di una cittadina del Sud, offrendo al pubblico uno sguardo intimo sulla società e il passare del tempo.

Il 2 giugno andrà invece in scena “Una giornata qualunque del danzatore Gregorio Samsa”, per la regia di Eugenio Barba, con Lorenzo Gleijeses. Lo spettacolo offre una riflessione profonda sull’arte e sull’identità umana, attraverso la storia di un danzatore intrappolato tra realtà e immaginazione.

Confermati, a fine anno, altri tre spettacoli: il20 novembre Elena Bucci e Marco Sgrosso presenteranno uno spettacolo coinvolgente, “Risate di gioia”, che esplora le vite e le storie di persone legate al mondo del teatro, offrendo al pubblico una visione intima e appassionante dei dietro le quinte e delle sfide artistiche. E ancora, sempre a novembre, “Tavola tavola, chiodo chiodo”, un’immersione nell’universo di Eduardo De Filippo che prende vita attraverso lo spettacolo portato avanti da Lino Musella e Tommaso De Filippo. E poi, in data in via di definizione, “La scortecata”, basato sulle fiabe popolari di Giambattista Basile, con la regia di Emma Dante e le performance di Salvatore D’Onofrio e Carmine Maringola.

Infine a febbraio 2025 arriverà l’attesissimo “Sanghenapule: vita straordinaria di san Gennaro”: nel cuore pulsante di Napoli, Mimmo Borrelli e Roberto Saviano ci guidano in un viaggio emozionante attraverso la storia e la cultura della città. Attore e narratore percorrono alcune tappe della storia napoletana in una continua osmosi tra celeste e sotterraneo.

MUSICA CLASSICA. Concerti di alto livello nella sezione dedicata alla musica classica. Il 21 marzo il pianista Francesco Libetta si esibirà in concerto. Definito “Poet-aristocrat” dal New York Times, Libetta è un interprete di rara sensibilità e virtuosismo. Il concerto sarà un’occasione unica per ascoltare le sue interpretazioni straordinarie di compositori come Beethoven, Händel, Chopin e molti altri.

Altro appuntamento da non perdere il 17 maggio con il concerto del Duo Gallo-Senese. André Gallo al pianoforte e Francesco Senese al violino offrono un’esperienza musicale straordinaria, con una selezione di tre brani di Beethoven, Faurè e Ravel che incanteranno gli spettatori con la loro poesia e freschezza.

Infine il 29 maggio è previsto in cartellone il concerto di Maria Perrotta, pianista di origini cosentine e di fama internazionale, che regalerà al pubblico un’emozionante performance musicale, celebrando i grandi capolavori della musica classica, in particolare di Johann Sebastian Bach.

MUSICA JAZZ. Il Tau ospiterà grandi musicisti jazz, di caratura nazionale ed internazionale, nella rassegna JazzAmore, in collaborazione con l’Associazione MK. La rassegna partirà già tra pochi giorni, il 27 febbraio, con la Eric Darius Band, un mix di jazz, pop, R’n’B di grande impatto, e andrà avanti fino al 24 ottobre con i Quintorigo con Gino Castaldo in una suggestiva narrazione in musica della storia di Charles Mingus, uno dei più talentuosi musicisti della storia del jazz.

Altro appuntamento è previsto per il 9 marzo conFresha Belmar trio feat George Whitty e Joel Taylor. Fresha è una delle musiciste più acclamate sulla scena odierna e il suo basso si fonderà con le tastiere di Whitty, vincitore del Grammy Award e la batteria di Joel Taylor, uno dei più versatili nel panorama americano.

Il15 aprile si torna in Italiacon le raffinate interpretazioni diEnrico Pieranunzi e Rosario Giuliani, piano e sax, una collaborazione storica costellata di innumerevoli successi.

Il 23 aprile sarà la volta della giovanissima chitarrista e cantautrice napoletana Alessandra Tumolillo, nota anche sul web per il suo video virale della cover “Abbracciame” di Andrea Sannino. Con la sua musica, Alessandra ha già conquistato anche il grande schermo: “Si t o ssapesse dicere” fa da colonna sonora ai titoli di testa del film “Romeo è Giulietta” del regista Giovanni Veronesi.

Il 3 maggio Ida Nielsen & the Funkbots. Ida Nielsen è una bassista cantante scoperta da Prince nel 2010 e con la sua band, “the Funkbots”, sta regalando al pubblico spettacoli funk carichi di energia e groove.

CINEMA CAMPUS. Da marzo a luglio il Cinema in Campus presenterà una serie di rassegne che esplorano diverse tematiche legate al cinema italiano e internazionale, offrendo al pubblico una panoramica affascinante sulla vasta gamma di espressioni artistiche attraverso il grande schermo. Il progetto punta su un’idea di cinema incentrata su temi che si pongono in sintonia con le linee e le presenze degli artisti e degli spettacoli previsti per la stagione Tau 2024, e si articola in una serie di rassegne ed eventi, film in anteprima e omaggi a forme e figure del cinema del passato e del presente.

Un cartellone ricco ed eterogeneo che vuole offrire al pubblico differenti sguardi sull’arte scenica. I biglietti potranno essere acquistati su Inprimafila o al botteghino del teatro la sera stessa, prima dell’inizio degli spettacoli. Come sempre, sono previsti sconti particolari per gli studenti (40%) e i dipendenti Unical (30%).

leggi anche..

La Commissione Europea promuove col massimo dei voti la Notte della Ricerca Unical

SuperScienceMe – Research is your Elevation è il titolo del nuovo progetto di Notte della …