Cosenza, regolamento per l’arredo e il decoro urbano, Francesco Turco: “Il nostro obiettivo è ridare vivibilità alla nostra città”

“Finalmente Cosenza ha il regolamento per l’arredo e il decoro urbano. Uno strumento che andrà a riordinare un settore che negli ultimi anni è stato trascurato, ristabilendo ordine e armonia nel paesaggio Urbano”. Lo afferma il presidente della commissione urbanistica, Francesco Turco, esprimendo soddisfazione per il lavoro portato avanti nel corso dell’ultimo consiglio comunale e, ancor prima, in commissione dopo un iter lungo e assai partecipato portato avanti l’Assessore all’Urbanistica Pina Incarnato assieme agli uffici del Settore, al Dirigente Giuseppe Bruno, ed al consigliere Antonello Costanzo.
“Rimettere ordine e ritornare al rispetto delle regole – prosegue Francesco Turco – ha rappresentato un indirizzo deciso e determinato dettato dal sindaco Franz Caruso ritenendo indispensabile che ogni cittadino possa godere degli spazi pubblici. Sono felice, pertanto, del risultato ottenuto perché ci consentirà di regolarizzare l’occupazione di suolo pubblico da parte degli esercizi commerciali e, al tempo stesso, di restituire vivibilità ad alcuni luoghi della città. Il lavoro portato avanti dall’assessore Incarnato, che ringrazio per l’impegno profuso in questi mesi, è stato frutto di concertazione con gli organismi intermedi, con l’ordine degli architetti ma anche dell’ascolto dei cittadini e dei commercianti. In questo contesto, mi preme sottolineare la particolare importanza che riveste l’ambito della sicurezza, fino a ieri non del tutto garantita. Penso, per fare solo pochi esempi, all’isola pedonale di Corso Mazzini dove molto spesso risulta impossibile l’accesso ai mezzi di soccorso e che, con l’applicazione del nuovo regolamento, sarà assicurata.
“Sarà inoltre garantita a tutti – incalza il consigliere Francesco Turco – la fruibilità totale degli spazi pubblici, come ad esempio le panchine e sarà vietata la sistemazione di tavoli e sedie che precludono la visibilità di quello straordinario patrimonio culturale che è il Museo all’aperto. Da oggi, insomma, parte un impegno sinergico, come ha ricordato il Sindaco Franz Caruso, tra gli uffici del settore urbanistica, del settore attività economiche e produttive e la polizia municipale al fine di sensibilizzare quanti occupano irregolarmente gli spazi al fine di ristabilire ordine e legalità”.
“Sono convinto –conclude il presidente Turco – che il lavoro portato avanti sia estremamente positivo e sento di ringraziare tutti i membri della commissione che ho l’onere e l’onore di presiedere”.

leggi anche..

I digital creators calabresi di Igers protagonisti alla Fiera internazionale ed al FestivaI sull’innovazione a Bologna

IgersItalia è partner della prima edizione bolognese di WMF – We Make Future. E la …