Cosenza, sotto stretta osservazione la frana dei Tredici Canali, stamattina nuovo sopralluogo

Rimane sotto stretta osservazione la frana dei Tredici Canali verificatasi lo scorso venerdì 7 aprile e che ha preoccupato l’Amministrazione Comunale per una situazione apparsa assai delicata. Questa mattina, pertanto, il sindaco Franz Caruso, ha disposto un nuovo sopralluogo con l’architetto Nicola Ruggeri della Soprintendenza, il vicesindaco con delega alla Difesa del Suolo Maria Pia Funaro, l’assessore ai Quartieri Pasquale Sconosciuto e con Alessandro Sangregorio, P.O. della Protezione Civile di Palazzo dei Bruzi.
Dalla verifica è emersa una condizione di criticità immutata, per cui l’area rimarrà delimitata per la tutela e la salvaguardia pubblica e sarà previsto un nuovo intervento in somma urgenza per una immediata messa in sicurezza complessiva del fronte in frana che insiste dietro la fontana storica che, anche a seguito del sopralluogo odierno, non appare danneggiata. Sempre questa mattina il vice comandante della Polizia Municipale, Roberta Iazzolino, ha effettuato un controllo generale  della viabilità  rispetto all’ordinanza contingibile e urgente emanata dal sindaco Franz Caruso nella serata dello scorso venerdì 7 aprile, che a seguito del restringimento della carreggiata nel tratto stradale di Via Petrarca ritenuto pericoloso, prevedeva : 1) il divieto di transito per tutti i veicoli in via Antonio Spadafora (già Via Paradiso) nel tratto che da Piazza XV Marzo conduce in Via Petrarca, fino all’intersezione con la stessa; 2)il divieto di transito, per i soli mezzi pesanti e gli autobus, in via Antonio Spadafora (già Via Paradiso) nel tratto che dall’intersezione della stessa con via Petrarca conduce a Piazza XV Marzo; 3)il restringimento della carreggiata a una sola corsia della Via Petrarca, nel tratto prospiciente il fronte di frana ritenuto pericoloso dal punto di vista idrogeologico, dall’intersezione della stessa con via Antonio Spadafora (già Via Paradiso), nella direzione che prosegue verso il Liceo Classico Bernardino Telesio. Dall’accertamento è emersa la necessità di rettificare la suddetta ordinanza, poiché è apparso evidente che la stessa non viene rispettata nella parte in cui è posto il divieto di transito in via Antonio Spadafora (già Via Paradiso), lungo il tratto che da Piazza XV Marzo conduce in Via Petrarca, fino all’intersezione con la stessa. Il Sindaco Franz Caruso, pertanto, questa mattina ha emanato una nuova ordinanza di interdizione al transito per tutti i veicoli in via Antonio Spadafora (già Via Paradiso) nel tratto compreso tra Piazza XV Marzo e l’intersezione con via Petrarca;  Il restringimento della carreggiata a una sola corsia della Via Petrarca, nel tratto prospiciente il fronte di frana ritenuto pericoloso dal punto di vista idrogeologico, dall’intersezione della stessa con via Antonio Spadafora (già Via Paradiso), nella direzione che prosegue verso il Liceo Classico Bernardino Telesio. Disposizioni, queste ultime, che permarranno fino a quando non saranno poste in essere misure cautelative e/o mitigative del rischio per la circolazione stradale e pedonale.
“Stiamo gestendo questa nuova emergenza – ha affermato il sindaco Franz Caruso – nel migliore dei modi, consapevoli dell’ulteriore disagio che, non per nostra volontà ma per l’abbandono di anni, è costretta a sopportare la cittadinanza. Gli uffici comunali stanno già predisponendo un piano d’azione per la sistemazione di quest’altra parte del costone di via Petrarca, che invieremo alla soprintendenza per la valutazione di tutela della fontana dei Tredici Canali. E’ indubbio, però, che il Comune di Cosenza ha bisogno di essere supportato dalla Regione Calabria per l’adeguata copertura finanziaria”.

leggi anche..

Mese del benessere: il 13 maggio terzo appuntamento a Cosenza

Al suo terzo appuntamento, il Mese del Benessere, il ciclo di incontri sulla prevenzione promosso …