Cosenza, avviata formazione specialistica assistenti sociali dell’Ambito territoriale sociale, su Progetti di Vita e Dopo di Noi

“Avviati i corsi di formazione per gli assistenti sociali dell’Ambito Territoriale Sociale di cui Cosenza è Comune capofila, sui Progetti di Vita e sul Dopo di Noi. Si tratta di una occasione importante data ai nostri professionisti dall’associazione Io Autentico Odv che avrà ricadute positive sull’intero settore delle politiche sociali, offrendo benefici alle persone con disabilità”.

Lo annuncia il sindaco Franz Caruso che esprime sentimenti di profonda gratitudine nei confronti del presidente regionale di Io Autentico, Enrico Mignolo, e della presidente della sez. di Cosenza, Paola Giuliani, che ancora una volta, dopo il progetto della Hugbike, hanno inteso coinvolgere il settore welfare del Comune di Cosenza, guidato da Veronica Buffone, in una nuova importante iniziativa.
In particolare, grazie al Protocollo d’Intesa siglato tra l’Ente e l’associazione Io Autentico, si è potuto avviare un percorso formativo denominato progettare qualità di vita: corso base per diventare “matricista”, organizzato con “Anffas Onlus” nazionale e “Consorzio degli autonomi enti a marchio Anffas La Rosa Blu Soc. Coop”. Il corso avrà la durata di 65 ore totali e sarà accreditato presso il Consiglio Nazionale per la formazione continua degli iscritti all’Ordine degli Assistenti Sociali e presso AGENAS con ECM per le professioni sanitarie.
Il corso è tenuto da Professionisti di chiara fama, riconosciuti in ambito nazionale ed internazionale e, oltre all’approfondimento degli aspetti giuridico-amministrativi, sarà approfondita la corretta metodologia di valutazione da applicare sulle progettazioni individuali, basate sul funzionamento e sul bisogno della persona con disabilità, in applicazione dei principi di cui alla Convenzione ONU sui Diritti per le Persone con Disabilità.
Al termine della formazione, il Comune di Cosenza avrà anche la possibilità di stipulare una apposita convenzione con Anffas e il Consorzio La Rosa Blu per la gestione di un sistema on line di progettazione individuale degli interventi, adatto anche alla condivisione e gestione dei dati con altri Enti.
“Grazie al sindaco Franz Caruso, all’assessore Veronica Buffone ed all’intero settore welfare – afferma Paola Giuliani – anche Cosenza porterà avanti una formazione specialistica importante, volta a puntare con sempre maggiore forza sulle progettazioni individuali. La condizione di disabilità merita attenzione concreta e, finalmente, a Cosenza la stiamo ottenendo”.

leggi anche..

I digital creators calabresi di Igers protagonisti alla Fiera internazionale ed al FestivaI sull’innovazione a Bologna

IgersItalia è partner della prima edizione bolognese di WMF – We Make Future. E la …