Firmato il Patto di Amicizia tra la Provincia di Cosenza, Assocultura e la Città di Pejë

«È stato siglato questa mattina, nella Sala Giunta del Palazzo del Governo, il Patto di Amicizia fra la Provincia di Cosenza, la Città di Pejë e Assocultura-Confcommercio di Cosenza.

In rappresentanza dell’Amministrazione Provinciale, il Patto è stato firmato dal Presidente Rosaria Succurro; per la Città di Pejë, il Sindaco Gazmend Muhaxheri; a firmare per Assocultura-Confcommercio di Cosenza il Presidente Mariano Marchese. Presenti all’evento: il Sindaco di Falconara Albanese Francesco Alfredo Marcello Candreva, per i Comuni arbëreshe del territorio; la Delegata alla Cultura del Comune di Peja, Xhenet Syka Kelmendi; i Consiglieri Provinciali Pina Sturino e Palumbo Salvatore, delegati rispettivamente all’Istruzione, Transizione Digitale e Pari Opportunità la prima e all’Edilizia Scolastica il secondo; il Comandante della Polizia Provinciale, Maggiore Rosario Marano.

Il Presidente Succurro ha accolto la delegazione kosovara e dato il benvenuto al Sindaco Muhaxheri e alla sua delegata alla Cultura, ricordando che «Cosenza è sempre stata molto vicina a Pejë, dove è arrivata circa venticinque anni fa con i nostri Bersaglieri. C’è quindi un legame molto forte connesso a un messaggio che vogliamo che passi, che è quello della pace. I prossimi incontri che avremo in Kosovo serviranno anche per ricordare insieme a loro proprio quei momenti che hanno segnato la vicinanza dell’Italia al Kosovo e anche di Cosenza alla Città di Peja».

L’auspicio di Rosaria Succurro è stato quindi quello di rivedersi presto e di concretizzare e continuare a sviluppare i progetti già avviati.

La firma del Patto si è sviluppata sulla base dei vincoli di amicizia intercorrenti tra Provincia di Cosenza, Assocultura-Confcommercio di Cosenza e il Comune di Pejë (Kosovo), unite nello spirito comune di corrispondere alle profonde aspirazioni delle rispettive cittadinanze e per rafforzare la cooperazione turistico, culturale, sociale, ed economica fra le due comunità, nonché la loro integrazione e solidarietà ed unite, altresì, nella responsabilità di adoperarsi per la diffusione e la conoscenza delle reciproche culture.

Le tre Istituzioni si sono quindi impegnate a stabilire legami di amicizia e di scambio; a stringere proficue relazioni internazionali e realizzare progetti comuni in diversi settori, fra cui il turismo, il commercio, la cultura e l’enogastronomia, nell’ambito del PNRR, in termini di assistenza tecnico-amministrativa ai comuni della provincia; a promuovere lo scambio di informazioni turistiche, culturali, sociali, geografiche, sportive ed economiche tra le rispettive collettività; a incentivare tutte le iniziative tese all’educazione, alla formazione, alla cooperazione scientifica, tecnica e tecnologica, all’ambiente, alla cultura, all’agricoltura e al turismo; ad avviare progetti interculturali tra i due territori, considerata la notevole importanza che hanno avuto nel corso dei secoli; a creare un calendario comune di attività culturali e giovanili, al fine del coordinamento fra le due parti; e a realizzare scambi giovanili di esperienze e promozione del volontariato.

leggi anche..

Mese del benessere: il 13 maggio terzo appuntamento a Cosenza

Al suo terzo appuntamento, il Mese del Benessere, il ciclo di incontri sulla prevenzione promosso …