Il 18 novembre la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare: in Calabria si rinnova l’appuntamento con due novità

Montalto Uffugo – Torna sabato 18 novembre l’appuntamento con la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, l’iniziativa promossa dalla Fondazione Banco Alimentare durante la quale si potranno acquistare alimenti non deperibili da donare alle persone in difficoltà, aiutate dalle organizzazioni partner territoriali convenzionate con le 21 sedi Banco Alimentare.

Ad oggi, in Calabria, hanno aderito all’iniziativa oltre 500 supermercati e oltre 100 scuole di diversi ordini e grado. Saranno coinvolti qualcosa come 4000 volontari, ma la cifra è destinata ad aumentare nelle prossime ore. Saranno riconoscibili dalla pettorina arancione, inviteranno ad acquistare prodotti a lunga conservazione come olio, verdure o legumi in scatola, polpa o passata di pomodoro, tonno o carne in scatola e alimenti per l’infanzia.
Tutti gli alimenti donati saranno poi distribuiti a quasi 600 strutture caritative convenzionate con il Banco Alimentare della Calabria (mense per i poveri, case-famiglia, comunità per i minori, centri d’ascolto, unità di strada, etc..) che sostengono circa 130.500 persone.
Quest’anno la Colletta in Calabria si arricchisce di due collaborazioni importanti: il “Carrello solidale” organizzato in collaborazione con le amministrazioni comunali calabresi e la Colletta in carcere.
“La Colletta alimentare nelle carceri, per noi è un grande segnale di sensibilità e attenzione da parte delle istituzioni: sapere che negli istituti penitenziari ciascun detenuto che lo desideri potrà donare parte della propria spesa settimanale per le famiglie indigenti è un gesto di solidarietà ricchissimo di solidarietà che spero possa essere d’esempio per tutti coloro che si approcciano alla Colletta”, commenta entusiasta Franco Falcone, Presidente del Banco Alimentare della Calabria.
“Quella del carrello solidale, invece, è un’idea che ci è venuta chiacchierando con il sindaco di Castiglione Cosentino, Salvatore Magarò, che mi ha chiesto in che modo assessori e consiglieri, di maggioranza e opposizione, avrebbero potuto fare un gesto concreto per la Colletta”, confida Gianni Romeo, Direttore del Banco Alimentare della Calabria. “Così insieme, in un gesto bipartisan, sabato riempiranno tutti insieme un carrello e doneranno gli acquisti ai volontari con la pettorina arancione davanti al punto vendita”, conclude Romeo.
Per il resto tutto rimane il grande e generoso appuntamento di sempre. Sorrisi d’ordinanza e voglia di dare una mano. Con il Banco della Calabria anche quest’anno ci saranno ancora una volta il Rotary con alcuni Club e i Lyons, che ogni anno danno prova della loro generosità. Testimonial saranno gli atleti del Cosenza Calcio che parteciperanno alla Colletta e doneranno la loro spesa al Banco

leggi anche..

I digital creators calabresi di Igers protagonisti alla Fiera internazionale ed al FestivaI sull’innovazione a Bologna

IgersItalia è partner della prima edizione bolognese di WMF – We Make Future. E la …