Dottoressa uccisa: Occhiuto, barbaro agguato, la Calabria si ribella ai criminali

”Durante un barbaro agguato è stata uccisa Francesca Romeo, dottoressa in servizio alla guardia medica di Santa Cristina d’Aspromonte, in provincia di Reggio Calabria, e ferito il marito, anche lui medico.

Una vicenda terribile, atroce, assurda.
Gli inquirenti e le forze dell’ordine dovranno capire i motivi di questo feroce attentato, e auspicabilmente assicurare alla giustizia i malviventi che lo hanno compiuto.
La Calabria è una terra straordinaria, abitata da persone perbene, e si ribella contro i criminali e contro chi utilizza la violenza per diffondere terrore e morte.
La Giunta regionale esprime sincero cordoglio alla famiglia della vittima, all’Azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria e all’Ordine dei medici”.

Così Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria.

leggi anche..

“Non dire niente, che m’attaccanu”, sospeso collaboratore scolastico di Taurianova, indagato per violenza sessuale nei confronti di studentessa tredicenne

I Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria, coordinati dal Procuratore Emanuele Crescenti e dal …