Giorgia la star del Capodanno 2024 a Cosenza, nel concertone di Piazza dei Bruzi

Ormai anche il più piccolo dei dubbi è fugato. Sarà Giorgia l’artista che si esibirà a Cosenza l’ultimo dell’anno per traghettare i cosentini nel 2024. L’ufficialità si è avuta questa mattina durante la conferenza stampa del Sindaco Franz Caruso a Palazzo dei Bruzi e nel corso della quale è stato dato il crisma della certezza al nome della cantante romana, autentica star della musica italiana ed internazionale, confermando le insistenti indiscrezioni circolate nei giorni scorsi.

Visibilmente soddisfatto, il Sindaco Franz Caruso ha risposto alle domande dei giornalisti affermando che “è stata una trattativa difficile, perché quando si contatta un’artista internazionale di questa portata, contesa anche da città più blasonate e in condizioni economiche più floride, la concorrenza è notevole”. Ma Cosenza l’ha spuntata e di questo il primo cittadino ha ringraziato anzitutto la stessa Giorgia. “Devo ringraziarla – ha detto Franz Caruso, davanti ai microfoni e ai taccuini dei giornalisti – perché Giorgia ha scelto Cosenza ed è questa la cosa importante, perché aveva altre richieste, ma ha voluto essere qui da noi. Devo, da primo cittadino, ringraziarla ulteriormente perché ha preferito Cosenza rispetto ad altre opzioni, sicuramente di maggiore visibilità, anche se lei non ne ha bisogno. Si tenga conto che è questo per lei un momento importante, essendo tra le co-conduttrici di Sanremo accanto ad Amadeus e questo rappresenta per noi un valore aggiunto”. Il Sindaco ha messo in luce la poliedricità della cantante, “un’artista a tutto tondo che non è solo cantante, ma è anche attrice e conduttrice. Aver deciso di passare la notte di Capodanno insieme ai cosentini riempie sicuramente di gioia e dà grande soddisfazione perché significa che nel panorama nazionale Cosenza non è seconda a nessuna. E questo è un motivo di orgoglio che rivendico per tutti quanti noi”. Poi il primo cittadino si è soffermato sul messaggio che si intende lanciare da Cosenza: “quello della ripresa di un cammino che ha sempre visto la città in prima linea anche in questo genere di manifestazioni”. Per Franz Caruso il Capodanno a Cosenza con Giorgia è “un evento utile a ricreare quel senso di appartenenza, di partecipazione, di comunità che le feste natalizie portano con sé, ma serve soprattutto a riprendere un percorso di vitalità, testimoniato dalle tante presenze che si registrano costantemente nella nostra città, dopo i tanti momenti di difficoltà attraversati, con la pandemia, le guerre, in Ucraina e in altre parti del mondo, così come per le vicende recenti che hanno riguardato la cronaca nazionale e che hanno sicuramente rattristato l’animo umano, frenando e condizionando molto il clima di partecipazione”. Quindi il primo cittadino ha inteso ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile l’organizzazione dell’evento, in ragione anche del rilievo particolare dell’artista che si è riusciti a portare a Cosenza: da Pino De Rose, coordinatore dell’organizzazione, nella quale un ruolo importante hanno avuto le società “Dedo Eventi” ed “E20”, la consigliere delegata alla Cultura Antonietta Cozza, il dirigente del settore Cultura Giuseppe Bruno che è intervenuto brevemente in conferenza stampa per spiegare alcuni aspetti tecnici e logistici, ed il consigliere comunale Francesco Turco.

Il Sindaco Franz Caruso ha anche chiarito che il Natale cosentino non si esaurirà solo con il concerto di Giorgia e la serata conclusiva del Capodanno, “perché – ha aggiunto – abbiamo messo in campo tutta una serie di iniziative, dalle luminarie ai tanti piccoli spettacoli che realizzeremo da qui al 6 gennaio, per coinvolgere tutta la città. Il cuore pulsante è al Comune– ha detto Franz Caruso – dove ci sarà l’evento più importante, avendo voluto concentrarlo anche quest’anno a Piazza dei Bruzi, sotto la casa dei cittadini, ma tutta la città sarà coinvolta e lo faremo con una serie di iniziative che porteremo anche nelle periferie. La percezione del Natale va, infatti estesa -ha aggiunto il Sindaco – anche alle zone più periferiche della città, nel centro storico, a via Popilia, in via degli Stadi, a Donnici. Cercheremo di coinvolgere tutto il territorio. Quest’anno lo abbiamo fatto con maggiore impegno e intensità e abbiamo raccolto anche il consenso degli imprenditori e dei commercianti la cui partecipazione non abbiamo voluto limitare a questo particolare momento di festa, ma li abbiamo voluti coinvolgere in un percorso che si caratterizzerà nell’arco di tutto l’anno. Insieme, vogliamo creare le condizioni perché Cosenza diventi sempre più attrattiva,per portare in città presenze che incrementano il turismo e l’economia. Lo scorso anno, nel periodo natalizio, i rilevamenti ufficiali hanno indicato oltre 200 mila presenze. Credo che questo evento clou ci aiuterà a superare questo brillante risultato, perché Giorgia attirerà presenze non solo dalla provincia e dalla regione, ma anche da fuori regione. Sarà un momento -ha concluso il Sindaco – di partecipazione collettiva nella città”.

leggi anche..

A Rave before l’Iliade, Achille Lauro il 21 agosto all’anfiteatro De Rosis di Corigliano Rossano con il suo nuovo tour

Farà tappa anche in Calabria “A Rave before l’Iliade”, il nuovo tour estivo che Achille …